Come fare per..

ALBO CTU E PERITI
COS'E'

L'Albo dei Consulenti Tecnici (in ambito civile) e l'Albo dei Periti (in ambito penale), sono albi di esperti ai quali il giudice fa ricorso nella scelta dell'affidamento di incarichi per particolari accertamenti.

FONTI NORMATIVE

Art. 61 Codice di procedura Civile e artt. 13 e segg. disp.att. Codice di procedura Civile;
Art. 67 disp. att. Codice di Procedura Penale; Art. 7 D.M. n. 44 del 21-02-2011 – Processo Civile telematico.

REQUISITI PER CHIEDERE L'ISCRIZIONE

Essere residenti in un Comune della giurisdizione del Tribunale di Pordenone o avere lo studio professionale con domicilio nella giurisdizione.

Essere iscritti ad un Ordine o Collegio Professionale di Competenza o al Ruolo di esperti presso la Camera di Commercio.

COME RICHIEDERE L'ISCRIZIONE

Compilare il modulo con marca da bollo ed allegare i seguenti documenti:

  • Fotocopia del documento di identità;
  • Curriculum Vitae aggiornato.

Presentare la domanda al Tribunale di Pordenone, 2° piano, cancelleria civile sportello unico dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30.

L'accoglimento della domanda viene comunicato agli interessati via mail. L'iscrizione si perfeziona con il deposito in cancelleria della ricevuta del pagamento di € 168,00 da effettuare mediante bollettino postale sul c.c. n. 8003 intestato all'Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara- Tasse Concessioni Governative.

N.B. Per ogni Albo va presentata una domanda autonoma, corredata degli allegati documenti.
Si può essere iscritti in Albi di un solo Tribunale.

NOTE

Gli iscritti agli Albi devono comunicare all'ufficio ogni variazione di indirizzo, numero di telefono e indirizzo di posta elettronica, nonché l'eventuale cessazione dell'attività professionale.

Nell'ambito del Processo civile telematico i CTU devono iscriversi al Registro Generale degli Indirizzi elettronici (Reginde con link ‘http://pst.giustizia.it/PST') per poter procedere alla consultazione del fascicolo processuale e al deposito di atti, istanze e consulenze d'ufficio.

L'albo è tenuto dal Presidente del Tribunale e tutte le domande, così come ogni variazione relativa agli iscritti, vengono deliberate da un Comitato da lui presieduto e di cui fanno parte il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale e un rappresentante dell'Ordine/Collegio professionale e/o Camera di Commercio. Il Comitato si riunisce due volte l'anno.

MODULI